Il percorso

La gara partendo da Lecco porterà gli atleti ad attraverso le prealpi lombarde, piemontesi e del Canton Ticino passando da quattro boe obbligate prima di raggiungere l’arrivo a Suello. Non mancheranno di certo notevoli difficoltà lungo Il percorso stabilito che metteranno a dura prova le capacità tecniche, la caparbietà e la resistenza degli atleti.

1
Start Lecco (215 m)

NOTE: Lungolario Isonzo vicino al Monumento dei caduti.

2
D001 Decollo Cornizzolo (1040 m)

Raggio: Firma e vola
Distanza coperta: 7 km
Distanza dall’arrivo: 451 km
NOTE: Ampia zona di decollo ai piedi dei denti rocciosi che caratterizzano la montagna. Ben visibile dal basso.

3
TP 2 Macugnaga Monte Rosa (4634 m)

Raggio: 7,5km
Distanza coperta:131 km
Distanza dall’arrivo: 327 km
Distanza dalla boa precedente: 124 km
NOTE: Sarete entrati nel cilindro una volta raggiunta Macugnaga.

4
TP 3 Bormio (1217 m)

Raggio: 1 km
Distanza coperta: 332 km
Distanza dall’arrivo: 126 km
Distanza dalla boa precedente: 202 km
NOTE: TP3 è il Ponte di Combo sul fiume Adda in Via Coltura.

5
TP 4 Passo della Presolana (1289 m)

Raggio: 3,5 km
Distanza coperta: 396 km
Distanza dall’arrivo: 64 km
Distanza dalla boa precedente: 64 km
NOTE: TP4 è il passo stesso in Via Cantoniera,SP Ex Strada Statale.

6
Goal Suello (245 m)

Raggio: Passo all’interno del banner
Distanza coperta: 458 km
Distanza dall’arrivo: 0 km
Distanza dalla boa precedente: 62 km
NOTE:Il tempo di arrivo viene fermato quando si tocca il pilone al centro dell’atterraggio.

Le Persone

Club Scurbatt

Organizzazione

Il club Scurbatt  vanta un’esperienza di oltre 25 anni nell’organizzazione delle gare di parapendio. Con i suoi 250 membri è una delle Associazioni Sportive di volo libero più numerose della nostra penisola.

Leone Antonio Pascale

Direttore di gara

Pilota di parapendio di grandissima esperienza nel 2010 stabilisce il record di triangolo FAI volando sull’Appennino. Vanta una grandissima esperienza nell’Hike&Fly, tanto che nel 2009 partecipa alla Red Bull X-Alps.

Costantino Molteni

Commissione meteo

Pilota di parapendio. Le sue capacità derivano dalla sua passione per il volo libero. Creatore della famosa App Buk-app Bollettino, scaricata ormai da tutti I piloti del Nord Italia, tiene anche serate dedicate all’analisi del cielo in tutti I club del nord della penisola.

Le Boe

1. Lecco (start)

La partenza avverrà sul lungolago di Lecco che i piloti percorreranno di corsa per poi attraversare il centro storico e giungere sino alle pendici dei primi rilievi montuosi a tergo del paese dove i piloti sceglieranno il percorso migliore per colmare gli 800 metri circa di salita per raggiungere il decollo previsto sul monte Cornizzolo.

Start
215
Altitudine
0
Distanza coperta
458
Distanza all'arrivo

2. Monte Cornizzolo (decollo)

Decollo ufficiale Club Scurbatt. Ben visibile dal basso; raggiunto il punto stabilito per il decollo i piloti andranno in volo e inizieranno la prima parte del percorso verso ovest che dopo circa 120 km in linea, li porterà alla boa di Macugnaga.

1040
Altitudine
0
Raggio
7
Distanza coperta
451
Distanza all'arrivo

3. Macugnaga Monte Rosa

La boa, che rappresenta il punto più ad ovest del percorso di gara, è stata posizionata in corrispondenze della rinomata stazione sciistica di Macugnaga che gode delle viste mozzafiato del massiccio del monte Rosa e del caratteristico anfiteatro con le sue numerose cime tra i 3.500 e i 4.000 metri di quota. Da questo punto i piloti inizieranno il lungo tratto di gara, dello sviluppo di circa 200 km in linea, che li porterà alla boa di Bormio che rappresenta il punto più ad est del percorso di gara.

4634
Altitudine
7500
Raggio
131
Distanza coperta
327
Distanza all'arrivo

4. Bormio

I piloti dopo aver raggiunto la boa di Macugnaga avranno più opzioni possibili per arrivare in Valtellina che dovranno poi “percorrere” per tutta la lunghezza godendo della vista di numerose cime mozzafiato di altezze superiori ai 3.000 m. La boa di Bormio, nota stazione scistica lombarda, rappresenta il punto più ad est del percorso ed è collocata alla fine della Valtellina.

1217
Altitudine
1000
Raggio
332
Distanza coperta
126
Distanza all'arrivo

5. Passo della Presolana

L’ultima boa prevista prima dell’arrivo è stata posta nei pressi del Pizzo della Presolana che rappresenta una delle cime più affascinanti e più scalate delle Alpi Orobie; l’ultimo tratto di percorso per raggiungere la Presolana sarà probabilmente uno dei tratti più complessi della gara soprattutto per i piloti che avranno la sfortuna di incontrare brezze termiche contrarie.

1289
Altitudine
3500
Raggio
396
Distanza coperta
64
Distanza all'arrivo

6. Suello (goal)

L’arrivo della gara è stato ubicato in corrispondenza dell’atterraggio ufficiale del Club Scurbat in località Suello tra i laghetti di Annone e di Pusiano. Per raggiungere l’agognato atterraggio i piloti dovranno attraversare un tratto di pedemontana bergamasca di circa 60 km di sviluppo in linea. 450 km in una settimana volando e correndo non sono uno scherzo!

Goal
245
Altitudine
458
Distanza coperta
0
Distanza all'arrivo

Questa gara nasce nel 2017 a seguito dell’incontro tra gli ottimi risultati ottenuti da alcuni membri del Club Scurbatt alla Dolomiti Superfly e dell’entusiasmo crescente da parte di numerosi piloti per le gare di Hike&Fly in generale e la storica tendenza del Club Scurbatt a organizzare gare di volo a respiro nazionale e internazionale.